DSCN1684

DSCN1685

Solo zucchero e radice di zenzero per questi bon bon dall’inconfondibile gusto piccantino.

Oltre a essere buoni ci regalano le proprietà salutari dello zenzero : rinforzano le difese immunitarie,  anti infiammatorie, digestive … qualcuno dice anche … anti tumorali.

Ad ogni modo, se amiamo il gusto piccante dello zenzero, uno di questi dolcetti al mattino è l’ideale per affrontare le fredde giornate d’inverno.

La loro preparazione è veramente semplice :

zenzero

zucchero

acqua.

Le proporzioni ? Ad esempio …per 200 grammi di radice di zenzero già pulita utilizzeremo 200 grammi di zucchero e 200 grammi di acqua. Oltre ad ulteriore zucchero semolato con cui andremo a cospargere generosamente lo zenzero una volta scolato.

Ma andiamo con ordine.

Puliamo con un pelapatate o un coltellino le radici di zenzero. Tagliamole a fettine sottili e mettiamole in una casseruolina con metà dell’acqua prevista. Cuociamo a fuoco dolce per circa 30 minuti.

Uniamo ora lo zucchero e la restante acqua.

Continuiamo la cottura fino a completo assorbimento dell’acqua facendo attenzione, negli ultimi minuti, che lo zucchero non caramelli.

Su un vassoio o un foglio di carta forno, cospargiamo abbondante zucchero semolato.

Scoliamo con una schiumarola le fettine di zenzero e posiamole sullo zucchero.

Facendo attenzione a non scottarsi ( … io mi sono scottata!) ed aiutandosi inizialmente con un cucchiaio, rotoliamo lo zenzero nello zucchero in modo da rivestire bene ciascuna fettina.

Lasciamo riposare e raffreddare completamente lo zenzero nello zucchero per almeno 12 ore.

Infine raccogliamo le fettine e disponiamole in un vasetto dove si conserveranno per parecchi mesi.

Ah … se temete che lo zenzero sia troppo piccante … fate delle fettine belle sottili!

 

Consiglio risparmioso : lo zucchero che abbiamo utilizzato per rivestire le fettine di zenzero, una vola asciutto, conserviamolo in un barattolo ed utilizziamolo a piacere per dolcificare te o tisane, per spolverizzare biscotti, negli ingredienti di una torta di mele …        

Tags: