Questo piatto l’ho cucinato durante le vacanze estive in Austria visto che il clima e l’ambiente si prestavano a piatti saporiti e robusti.

In effetti il pollo alla cacciatora ed il suo sugo saporito accompagnato da rosti di patate e verdurine ripassate in padella ( o anche un semplice purè di patate)  e da un bel bicchiere di vino rosso fanno subito pensare alle fresche serate autunnali ….

Per 4 persone

- un pollo già porzionato

- 1 cipolla

- 1 piccola carota

- 1 gambo di sedano verde

- 1 spicchio di aglio

- 1 tazza di passata di pomodoro

- 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

- 1 bcchiere di vino rosso

- olio evo

- 1 rametto di rosmarino

- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato

- sale e pepe

Scaldiamo abbondante olio in una padella capiente e  lasciamo rosolare il pollo rigirandolo da tutti i lati.

Una volta ben dorato, aggiungiamo la cipolla , l’aglio , il sedano e la carota tritati finemente.

Saliamo , profumiamo di pepe e aggiungiamo il rosmarino (nella ricetta cucinata in Austria manca il rosmarino …. non l’ho proprio trovato!) e continuiamo la cottura per circa 10 minuti.

Sfumiamo con il vino rosso e, quando questo sarà completamente evaporato uniamo la passata di pomodoro e il concentrato di pomodoro sciolto in un goccio di acqua calda.

A questo punto lasciamo cuocere coperto e a fuoco dolce per almeno 30 minuti.

Poco prima della fine della cottura spolverizziamo il polletto con il prezzemolo tritato.

Se il sugo dovesse addensarsi troppo, aggiungiamo quanche cucchiaio di acqua calda. Ricordiamo : il sugo è indispensabile nel pollo alla cacciatora ! Come faremmo ad abbinarvi rosti o purè di patate o … perchè no ? una polentina fumante.

 

per i ROSTI DI PATATE utilizziamo

1 patata bollita e già fredda a persona

1 cucchiaino di burro fuso a persona

1 cucchiaio di cipolla tritata a persona

sale e pepe

e, ancora, olio o burro per cuocere il rosti

Ricettina semplicissima ma molto gustosa :

sbucciamo le patate e grattugiamole con un grattugia a fori grandi.

Facciamo leggermente appassire, in una padellina con un goccio di olio la cipolla.

Raccogliamo le patate e la cipolla in una ciotola, uniamo il burro fuso, saliamo e pepiamo a piacere.

scaldiamo ora in una padella, preferibilmente antiaderente, un poco di burro ( o olio) e poniamo a cuocere il composto di patate a cucchiaiate, cercando da formare una focaccina regolare.

Volendo, possiamo stendere il nostro composto su un tagliere e ritagliare delle formine regolari con un piccolo stampo o un bicchiere.

Rosoliamo i nostri rosti a fuoco medio fino a quando non avranno formato una crosticina dorata, poi giriamoli e lasciamoli dorare anche dall’altro lato.

 

Le VERDURINE SALTATE che vedete nella foto

sono state realizzate con un contorno di vegetali crudi e surgelati  ripassati in padella con un poco di burro e olio.