Ecco un modo diverso per presentare il classico piatto di fine anno : cotechino ( o zampone ) con lenticchie.

Sistemati in piccoli gusci di pasta brisè o pasta sfoglia, si prestano ad un antipasto sfizioso e …. di buon augurio.

 

Ci occorre quindi :

  • pasta brisè ( o pasta sfoglia ) già stesa
  • cotechino o zampone
  • lenticchie in umido
  • stampini da tartellette  o crostatine  ( si trovano anche usa e getta )

 

Tutto qui.

Possiamo anche realizzare dei bocconcini , utilizzando gli stampini da crème caramel anzichè quelli da tartellette , e servirli con l’aperivo a buffet .

Dimenticavo ….. la ricetta delle lenticchie in umido !

Allora :

  • 4 manciate di lenticchie secche
  • 1 piccola carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 foglie di alloro
  • olio evo
  • 1 tazza di passata di pomodoro
  • sale
  • pepe

 

Mettiamo le lenticchie in acqua tiepida per circa un’ora.

Nel frattempo tritiamo finemente le verdure e facciamole rosolare in una casseruola a fuoco basso fino a quando non saranno ben appassite.

Uniamo le lenticchie scolate , lasciamole insaporire nella nostra base di verdure , aggiungiamo le foglie di alloro e versiamo il pomodoro.

Copriamo a filo con acqua calda e portiamo a bollore.

Lasciamo cuocere, coperto, per circa 35/40 minuti , la durata della cottura dipende dal tipo di lenticchie usate.

Controlliamo di tanto in tanto che non asciughino troppo.

Una volta cotte saliamo e profumiamo a piacere con pepe nero macinato al momento.

 

Prevengo le domande che mi arriveranno immediatamente : sì , possiamo usare anche quelle già lessate in scatola.

Procediamo con la ricetta facendo rosolare la base di verdure , dopo circa 10 minuti  uniamo la passata di pomodoro e le foglie di alloro e lasciamo cuocere per circa 20 minuti; se necessario aggiungiamo qualche goccio di acqua calda.

Uniamo le lenticchie scolate dall’acqua di conservazione e proseguiamo la cottura per circa 10 minuti.

Saliamo e profumiamo di pepe a fine cottura.