DSCN1047Approfittando della salvia ancora disponibile nell’orto, ho pensato di realizzare questo stuzzichino … a km zero!

Facilissimo ma delizioso da servire con un aperitivo.

Ci occorrono :

- foglie di salvia piuttosto grandi

- farina per fritture

- acqua minerale frizzante ben fredda

- sale

- olio per friggere

Facoltativi ma consigliati :

- 1 albume

- filetti di acciughe sott’olio

 

Puliamo con un panno umido le foglie di salvia.

Prepariamo la pastella miscelando in una terrina la farina per fritture (già pronta al supermercato) con l’acqua minerale frizzante freddissima. Dovremo ottenere un composto abbastanza denso. 

Mettiamo a scaldare in un pentolino dai bordi alti olio per friggere (io uso quello di mais).

Passiamo le foglie di salvia, una ad una, nella pastella aiutandoci con una forchetta o con un paio di  pinze da cucina e tuffiamole, poche alla volta, nell’olio. Lasciamo dorare leggermente e scoliamo su carta da cucina. Saliamo e serviamole ancora calde.

L’aggiunta che consiglio e che rende le foglie di salvia saporite e golose è la seguente :

sbattiamo il bianco d’uovo con una forchetta per romperlo e renderlo fluido (aiutandoci con un goccio piccolissimo di acqua faremo prima),

passiamo le foglie di salvia nel bianco d’uovo dalla parte interna

abbiniamole due a due inserendo all’interno un filettino (o un pezzettino) di acciuga

premiamo per fare aderire le due foglie e passiamole nella pastella

procediamo nella frittura come sopra descritto.

Beh, che ne dite? Semplici ma assolutamente buone!