DSCN3066

Siamo alle solite : che fare quando torni a casa la sera e non hai fatto in tempo a fare la spesa ?

Apri il frigorifero … e speri di trovare qualcosa che ti ispiri.

Qualche sera fa il mio frigo offriva uno spettacolo desolante a parte i prodotti basici (latte, burro, marmellata, cipolle/sedano/carote) ma in un angolo ho notato un pacchettino messo lì da alcuni giorni, poteva essere la mia speranza di portare in tavola qualcosa di gustoso in pochissimo tempo. Il pacchettino conteneva … tre-fettine-di-salmone-affumicato-tre.

Pochissima roba ma … potevano arricchire un “classico” della cucina dell’ultimo momento. Gli spaghettini al limone.

Devo ammettere che una confezione (aperta ma ancora commestibile) di panna fresca mi ha aiutato parecchio, ma volendo si potrebbe anche omettere.

Quindi :

- spaghettini (o tagliolini)

 - 1 limone ben lavato

- 1 piccolo scalogno (o mezza cipollina)

- panna fresca da cucina

- una luce di burro e un cucchiaio di olio evo

- pepe bianco

- facoltative, e giusto per dare un tocco di colore, alcune bacche di pepe rosa

- ospite d’onore : tre fettine di salmone affumicato 

 

Questa è la classica ricetta che si prepara mentre si cuoce la pasta, e visto che gli spaghettini cuociono rapidamente … ancora più rapido sarà il sugo per condirli.

Mettiamo sul fuoco una pentola d’acqua e portiamola a bollore.

Tritiamo lo scalogno finemente (o in alternativa una mezza cipollina). Mentre tritiamo e piangiamo, poniamo sul fuoco una capace padella (che dovrà anche contenere gli spaghettini una volta cotti) e lasciamo scaldare olio e burro.

Aggiungiamo il trito di scalogno e lasciamo stufare a fuoco molto basso.

Occupiamoci del limone che dovrà essere ben lavato.

Preleviamo parte della buccia (almeno metà limone) avendo cura di trattenere solo la parte gialla. Tagliamola a striscioline sottili e trasferiamole nella padella dello scalogno trattenendone da parte alcune per decorare il piatto. Saliamo, profumiamo con il pepe, aggiungiamo la panna fresca e togliamo dal fuoco.

Tuffiamo gli spaghettini nell’acqua bollente, uniamo insieme una presa di sale grosso e portiamo a cottura.

Tagliamo il salmone a striscioline sottili.

Scoliamo gli spaghettini direttamente nella padella del sugo (che avremo rimesso sul fuoco) in modo che siamo belli umidi.

Ripassiamoli delicatamente in padella e se necessario uniamo qualche cucchiaio di cottura della pasta. Prima di servire aggiungiamo le striscioline di salmone.

Portiamo in tavola decorando il piatto con le striscioline di limone tenute da parte e le bacche di pepe rosa.

Se non abbiamo le bacche di pepe rosa possiamo dare il tocco di colore con un pomodorino tagliato a dadini o con un pezzetto di carota tagliata a striscioline o dadini piccolissimi. Il colore in più è veramente un dettaglio, ma ci sta benissimo e il nostro piatto improvvisato avrà un vero tocco da chef.

Ah, dimenticavo. Cercate di impiattare un po’ meglio di quanto ho fatto io … i miei spaghettini erano veramente “indisciplinati” e non ne volevano sapere di stare su per bene.