DSCN2319

DSCN2321

Il sedano è un ortaggio un po’ trascurato e sottovalutato.

Giusto nel soffritto, in estate nel pinzimonio, due foglioline nel brodo … invece a mio avviso ha grandi potenzialità, con il suo aroma deciso e le coste croccanti.

L’ho messo alla prova con questa ricetta da conservare sott’olio. I tocchetti di sedano così preparati sono perfetti per accompagnare i bolliti ma anche, affettati più sottilmente, per arricchire insalate di verdure miste o insalate di pesce.

Utilizziamo :

800 gr di sedano bianco e di sedano verde (perfetto anche quello a piccole coste che cresce negli orti)

1/2 litro di aceto di vino bianco

1/2 litro di vino bianco secco

2    spicchi d’aglio

2    foglie di alloro

4   chiodi di garofano

5   grani di pepe nero

5  grani di pepe rosa

     sale

     olio di semi di girasole

 

Laviamo e mondiamo il sedano eliminando i rametti più sottili e le foglie. Non li butteremo, ovviamente, potremo metterli in sacchettini ben chiusi e surgelarli. Li utilizzeremo per insaporire brodi, minestroni e passati di verdure.

Eliminiamo i filamenti delle coste e tagliamoli a tocchetti di 3 – 4 cm.

Intanto portiamo a ebollizione un litro di acqua, l’aceto, il vino unendo un cucchiaio di sale grosso.

Aggiungiamo l’aglio sbucciato, le spezie e le foglie di alloro.

Tuffiamo il sedano nel liquido in ebollizione e scottiamolo per 2 minuti.

Spegniamo il fuoco, lasciamo raffreddare e riposare i tocchetti di sedano immersi nella salamoia per 24 ore (circa).

Scoliamo ora il sedano e stendiamolo su alcuni strofinacci per farlo asciugare.

Iniziamo a riempire i vasetti (perfettamente puliti e con le capsule nuove) aggiungendo anche gli aromi prelevati dal liquido di cottura.

Versiamo a filo l’olio nei vasetti, comprimiamo il sedano con le apposite grigliette in modo che resti ben immerso nell’olio e chiudiamo avvitando con cura le capsule.

Poniamo ora i vasi a sterilizzare in una pentola alta e copriamoli di acqua (deve superare il tappo di almeno 5 cm). Accendiamo il fuoco e portiamo a bollore. Lasciamo sobbollire per circa 30 minuti, spegniamo il fuoco e lasciamoli a raffreddare nella pentola.

Pazientiamo un mese prima di gustarli!            

Tags: