DSCN1696Ricetta raffinata ma, nella sua realizzazione, estremamente semplice se utilizziamo i soli petti anziché l’intero volatile.

Scenografico e gustoso, questo è un piatto che potremo proporre sia nei pranzi più eleganti che in occasioni più informali : il risultato sarà sempre perfetto.

E … giusto per capirci subito … questa raffinata ricetta che il mondo riconosce come di origine francese, in realtà è stata presentata alla corte del Re di Francia da Caterina de Medici che, andata sposa a Enrico II, ha portato con sé insieme a una ricchissima dote anche il suo cuoco e i piatti della sua Firenze.

Ai nostri cugini francesi va il merito di avere portato nel mondo questi cibi straordinari  … e non è poco.  

Quindi :

- 2 petti d’anatra del peso complessivo di circa 500 grammi

- 2 arance

- 1 bicchierino di Cointreau  (oppure brandy o cognac)

- 1 cucchiaio di zucchero

- 1 cucchiaio di maizena

- 20 gr di burro

- brodo di carne

- sale 

 

Sbucciamo quindi un’arancia cercando di non raccogliere la parte bianca.

Tagliamo le bucce a striscioline e scottiamole per tre volte, pochi istanti alla volta, in acqua bollente, cambiando ogni volta l’acqua.

Alla fine raccogliamo le bucce in un pentolino, cospargiamole con lo zucchero uniamo uno o due cucchiai di acqua e poniamole sul fuoco a caramellare. Quando il caramello sarà diventato dorato sfumiamolo con il succo spremuto delle arance.

Occupiamoci ora dei petti : incidiamo con un coltello affilato alcuni tagli sulla pelle. Questo faciliterà la cottura e anche l’uscita di buona parte del grasso.

Poniamo i petti, posandoli dalla parte della pelle, in una padella. Lasciamoli rosolare a fuoco medio per 8/9 minuti. Giriamoli e facciamoli cuocere dal lato della carne per circa 5 minuti.

Togliamo i petti dalla padella e scoliamo il grasso che avranno emesso  (una quantità sorprendente). Nella stessa padella versiamo la maizena che andremo a stemperare con un poco di brodo. Poniamo la padella sul fuoco e versiamo il Cointreau e lasciamolo sfumare. Uniamo ora una noce di burro e lasciamola sciogliere. Versiamo nella padella le bucce di arancia e scaldiamo la salsa.

Tagliamo a fette il petto d’anatra, disponiamolo in un piatto,  cospargiamolo con la salsa e le bucce di arancia e serviamolo … godendoci gli applausi e il gusto di un piatto veramente speciale.

 

Visto che bel colore che ha la mia salsa di arance ? 

Vi svelo un segreto … ho aggiunto un pizzico di curcuma per accentuarne il colore dorato.