DSCN1508DSCN1517

Piatto rustico, sostanzioso e semplice. Proprio come piace a me.

Un piatto di pasta e fagioli scalda una serata, quando fuori fa freddo e magari piove, ci affidiamo al suo sapore rassicurante di casa e famiglia.

L’ideale per questa zuppa sono i fagioli freschi o, in alternativa quelli secchi che andranno messi a bagno 12 ore prima della cottura.

Un giusto compromesso sono i fagioli surgelati crudi, ma mai e poi mai … vi prego … i fagioli in lattina.     

Prendiamo quindi :

- 400 gr di fagioli borlotti

- 100 gr di pancetta tesa tagliata in un’unica fetta

- 1 gambo di sedano

- 1 piccola carota

- 1 cipolla

- 1 spicchio d’aglio

- 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

- 3/4 pomodori pelati

- rosmarino e salvia

- sale

- pepe nero  

- 2/4 cucchiai di olio evo

- 1/2 litro di brodo vegetale

- pasta corta, di semola o all’uovo, perfetti i maltagliati

Tritiamo finemente aglio, cipolla, sedano, carota, alcuni aghi di rosmarino e la salvia.

Tritiamo anche la pancetta.

Mettiamo a scaldare l’olio in una casseruola e versiamo il trito di verdure e pancetta.

Lasciamo rosolare a fuoco dolce fino a quando le verdure saranno appassite.

Uniamo ora i fagioli a facciamoli insaporire.

Versiamo i pomodori pelati spezzettati e una tazza di brodo caldo in cui avremo sciolto il concentrato di pomodoro.

Copriamo e lasciamo cuocere almeno 30 minuti. Assaggiamo i fagioli: dovranno essere quasi cotti.  A questo punto aggiustiamo di sale, uniamo la pasta e portiamola a cottura. Se necessario possiamo unire altro brodo in base a come preferiamo la zuppa : più o meno liquida. Prima di gettare la pasta, se amiamo una zuppa più densa, possiamo passare due mestoli di fagioli con un passaverdure facendo cadere la crema ottenuta direttamente nella pentola.

Serviamo in tavola profumando con una macinata di pepe nero (se piace) e una spolverata di Parmigiano Reggiano.
 
Idea : se in casa abbiamo una crosta di Parmigiano Reggiano, dopo averla raschiata con un coltellino, tagliamola a pezzetti e uniamola alla zuppa ad inizio cottura. Conferirà alla nostra minestra un sapore speciale e sarà buonissima da gustare morbida, morbida.    

   

Tags: