DSCN1843

DSCN1847DSCN1849

Stavo pulendo alcuni bei porri da utilizzare come contorno all’arrosto, ed ho notato quante foglie grandi, le più esterne, dovevo scartare perché troppo spesse e dure.

Non sia mai! Ho pensato tra me e me.

Ho fatto rapidamente un inventario degli ingredienti :

- olio per friggere : era già previsto per preparare il contorno di porri

- farina per pastella : vedi come sopra

- foglie di porri : in abbondanza

- il frigorifero offriva alcune fettine di speck : perfette!

Mi sono subito messa all’opera.

Ho eliminato dalle foglie esterne dei porri la parte più sciupata (va bene non sprecare, però … ) e le ho ben lavate sotto l’acqua corrente.

Le ho sbollentate per pochi minuti in acqua salata, scolate e stese su un canovaccio ad asciugare.

Ho posato su ogni foglia una fettina sottile di speck ed ho arrotolato non troppo stretto.

Le ho fissate con uno stecchino di legno e tuffate in una pastella fluida fatta con farina per fritture e acqua frizzante ben fredda.

Le ho passate, poco alla volta in olio ben caldo, lasciate dorare appena e poi scolate su carta da cucina (o vecchi sacchetti del pane).

Servite calde, direttamente in tavola con i loro stecchini così da poterle afferrare senza scottarsi, ci hanno fatto una squisita compagnia in attesa del piatto principale.

Beh … che ne dite? 

 

In assenza dello speck potremo usare prosciutto cotto, mozzarella, oppure spalmare le foglie di ricotta aggiungendo qualche fettina di Parmigiano Reggiano non troppo stagionato o altro formaggio fondente a piacere.   

Oppure … tagliare le foglie a fettine, infilarle in un sacchetto e metterle in freezer in attesa di preparare un minestrone o una crema di verdure.