DSCN1797DSCN1796

La doppia vita dei sacchetti del pane.

Idea banale? Forse … ma spesso le idee più banali sono più ignorate.

Ad esempio, conservare i sacchetti del pane.

Grandi, piccoli, bianchi, color… sacchetto del pane … sono sempre, e comunque, riutilizzabili e rappresentano una piccola risorsa.

Basta scrollarli dalle bricioline rimaste (magari sul davanzale della finestra … faremo felici gli uccellini e non sprecheremo proprio nulla!), stenderli un poco con le mani, e riporli in angolino ( in un cassetto, in verticale in uno scaffale tra i libri di cucina … ) e sono prontissimi all’uso.

Oltre a scolare i classici fritti, i sacchetti del pane possono essere usati come base per grattugiare il pane ed impanare cotolette (o altro);

Aperti e stesi sul piano di lavoro possono accogliere tutti gli scarti quando puliamo le verdure, il pesce, o altro … poi, con un unico gesto, raccogliamo il tutto e lo gettiamo senza sporcare la cucina (ovviamente, prima di “gettare”, recuperiamo tutto il … recuperabile);

I “classici” sacchetti possono essere usati come la carta da cucina per assorbire olio da una padella, pulire i vetri …

Utilizziamo i sacchetti di carta per farne suggestivi punti luce: inseriamo alcune manciate di sabbia o sassolini sul fondo di ogni sacchetto  e appoggiamo una candelina (di quelle piccole, con base in alluminio); sono molto carini per decorare una tavola, una terrazza, un giardino … e la base di sabbia eviterà spiacevoli incidenti con il fuoco;

Possiamo usarli, con il bordo arrotolato, come rustici cestini per servire in tavola pane, grissini, stuzzichini fritti …