DSCN2098DSCN2104DSCN2105DSCN2109

Metti che abbiamo preparato una crema pasticcera e ci sono avanzati gli albumi? Che facciamo … li gettiamo? Non sia mai!

Possiamo preparare queste rapidissime crespelle da utilizzare in mille modi.

Essendo tempo di asparagi le ho farcite con una crema realizzata con tutto il gambo … così da non sprecare proprio nulla.

Ma se non abbiamo in previsione di utilizzarle subito le possiamo conservare in frigorifero o addirittura surgelare!

Per preparare le crespelle che vedete nelle foto ho utilizzato :

- gli albumi di 5 uova

- 1 uovo intero

- 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano Grattugiato

- 2 cucchiai di farina bianca

- sale

- il profumo della noce moscata

- una noce di burro 

- latte

Facciamo subito fondere il burro a fuoco dolce.

In una ciotola versiamo gli albumi e l’uovo intero e sbattiamoli bene con una forchetta o una frusta.

Se aggiungiamo subito un goccio di latte riusciremo ad amalgamare gli albumi con maggiore facilità.

Uniamo il Parmigiano Reggiano grattugiato, la farina facendola scendere da un piccolo setaccio (o colino) per non fare grumi, un pizzico di sale, la noce moscata grattugiata e il burro fuso tiepido.

Ora uniamo il latte fino ad ottenere una pastella abbastanza fluida. Dipende naturalmente dalla dimensione delle uova, ma per le nostre quantità dovrebbero bastare 300 ml.

Ungiamo con un pezzetto di carta da cucina bagnato con olio il fondo di una padellina e, una volta che sarà ben calda, versiamo un mestolo di pastella. Ruotiamo e incliniamo rapidamente la padellina in modo da distribuire il composto su tutto il fondo.

In pochissimo tempo si rapprenderà e, aiutandoci con una palettina, giriamo la crespella sull’altro lato.

Appena sarà dorata posiamola su un foglio di carta da cucina e lasciamola intiepidire.

Procediamo così fino all’esaurimento della pastella, ungendo ogni volta il fondo della padellina.

Ecco fatto!

Le nostre crespelline sono pronte per essere farcite a nostro piacere.

Avendo a disposizione un mazzo di asparagi ho preparato una crema che, unitamente a un poco di besciamella densa e all’immancabile Parmigiano hanno trasformato gli albumi “recuperati” in uno sfiziosissimo primo piatto.

Ho utilizzato

- 1 mazzo di asparagi

- 1 scalogno

- olio evo

- una tazza di besciamella

- Parmigiano Reggiano

- una mozzarella (facoltativa)

- burro

- sale e pepe bianco

Eliminiamo la parte finale degli asparagi (circa 2 cm) … quella chiara e particolarmente fibrosa (va bene non sprecare … ma non esageriamo!).

Laviamo bene gli asparagi e stacchiamo le punte.

Tagliamo a tocchetti i gambi e poniamoli a rosolare in una casseruola insieme a uno scalogno tritato e a un goccio d’olio. Una volta ben insaporiti, saliamo, aggiungiamo un goccio di acqua calda e portiamo a cottura.

Frulliamo i gambi di asparagi e ricaviamone una crema che passeremo da un setaccio o al passaverdure per eliminare i filamenti.

Rimettiamo la crema ed uniamo le punte. Cuociamo pochi minuti, il tempo di ammorbidire le punte degli asparagi.

Mescoliamo alla crema ottenuta metà della besciamella, due generose cucchiaiate di Parmigiano Reggiano grattugiato e profumiamo, a piacere con il pepe.

L’aggiunta della mozzarella è facoltativa, così come l’eventuale aggiunta di prosciutto cotto.

Spalmiamo la crema sulle crespelle, pieghiamole a piacere e disponiamole in una pirofila imburrata.

Veliamo la superficie delle crespelle con la restante besciamella, spolverizziamo con un poco di Parmigiano grattugiato ed infine, aggiungiamo qualche fiocchetto di burro qua e là.

Inforniamo in forno a 180° per circa 20 minuti.

Togliamo dal forno e serviamo.

Ecco un modo interessante e … gustoso per recuperare i nostri albumi: