DSCN1592

Se l’arancia è la regina dell’inverno, la zucca è certamente la regina dell’autunno.

Anche se il suo gusto è molto particolare, può essere tranquillamente usata per una quantità di piatti deliziosi che spaziano dall’antipasto al dolce.

I gnocchetti di zucca e patate sono un classico, delicati e leggermente profumati di spezie, si abbinano a sughi decisi a base di formaggi o a un semplice burro&salvia.

Proviamo a prepararli con :

- 1 kg di zucca con peso una volta pulita pari a ca 600 gr.

- 1 kg  di patate

- 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato

- 1 bel pizzico di sale

- noce moscata

- farina bianca circa 150 gr

- fecola di patate circa 50 gr

Iniziamo pulendo con attenzione (la buccia è molto spessa, occhio alle mani quando usiamo il coltello) la zucca eliminando buccia e semi.

Tagliamola a fette e disponiamole su una placca da forno. Inforniamo per circa 30 minuti in forno a 180 gradi. La zucca deve risultare bella morbida.

Nel frattempo poniamo a lessare le patate (con la buccia) fino a quando saranno tenere e pungendole con una forchetta questa entrerà facilmente nella polpa.

Scoliamo e sbucciamo le patate ancora calde (scottano!) e passiamole subito con uno schiacciapatate facendo cadere la polpa in una ciotola capiente.

Passiamo in questo modo anche le fettine di zucca e uniamole alle patate.

Ora, mentre il composto è ancora caldo profumiamo con una grattugiatina di noce moscata (dosatela secondo i vostri gusti, ma se i gnocchetti verranno conditi con salse al formaggio o burro&salvia il profumo deciso di questa spezia ci starà benissimo).

Uniamo la farina, poco alla volta e la fecola. Aggiungiamo il Parmigiano Reggiano e un bel pizzico di sale. 

Impastiamo.

Se non siamo sicuri della tenuta in cottura dei nostri gnocchi, possiamo aggiungere all’impasto un uovo intero che fungerà da legante.

Trasferiamo il composto sulla spianatoia di legno e impastiamolo unendo, poco a poco, la farina necessaria per un composto morbido ma sodo. Ricordiamo che più farina aggiungiamo e più i gnocchi risulteranno sodi ma “gommosi”.

Dal composto di zucca e patate ricaviamo ora dei cilindretti dai quali taglieremo con un coltellino i nostri gnocchi,  facciamoli scivolare sulla spianatoia spolverizzata di farina in modo che non si attacchino.

Ora, utilizzando l’apposito attrezzo o i rebbi di una semplice forchetta ripassiamo i gnocchetti al fine rigarli leggermente.

Trasferiamo i gnocchi su vassoi coperti da canovacci leggermente infarinati.

Intanto poniamo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata.

Una volta che avrà raggiunto il bollore tuffiamo i gnocchetti facendoli scivolare direttamente dai canovacci su cui sono posati.

Appena salgono a galla sono pronti!

Scoliamoli con una schiumarola e poniamoli delicatamente in un colapasta a perdere tutta l’eventuale acqua trattenuta.

Trasferiamoli subito nei piatti o nella zuppiera di servizio per condirli mentre ancora sono belli caldi.

 

Se le dosi proposte sono abbondanti, possiamo porre in surgelatore, direttamente con i vassoi su cui li abbiamo stesi, i gnocchetti non utilizzati. Una volta ben induriti li raccoglieremo in un sacchetto e saranno già pronti per un nuovo piatto!      

P.s. nella foto di copertina ho condito i gnocchetti con una salsa al taleggio e li ho cosparsi di nocciole tostate tritate grossolanamente. Da provare! 

          

  

Tags: