DSCN2311

DSCN2290DSCN2310

E’ quasi il momento di cogliere i fichi settembrini, dopo i magnifici fichi fioroni di maggio. Oppure possiamo approfittare della loro presenza sui banchi del mercato avendo la certezza (previo doveroso controllo al luogo di provenienza) di gustare un prodotto freschissimo e al meglio delle sue qualità. 

E’ il momento giusto per provare a conservarli, dopo una sempre squisita confettura di fichi, perché non proviamo a caramellarli ? Potremo utilizzarli per decorare torte, in abbinamento a formaggi stagionati o erborinati, accanto a robusti e saporiti arrosti di maiale …

Ecco gli ingredienti :

- 1 kg di fichi, maturi ma ben sodi

- 200 gr di zucchero bianco o di canna

- una scorzetta di limone

- cannella o anice stellato … o entrambi.

Con un canovaccio umido puliamo con cura i fichi.

Disponiamoli, ritti uno accanto all’altro, in una teglia che li possa contenere di misura.

Spolverizziamoli con lo zucchero, uniamo la scorza di limone e lasciamoli macerare una notte intera, coperti con un canovaccio, in modo che rilascino parte del loro succo.

Trascorso questo periodo poniamo la teglia sul fuoco e portiamo a bollore. Lasciamo cuocere per uno/due minuti e poi trasferiamo il tutto in forno caldo a 180 gradi per circa 15 minuti, fino a quando lo sciroppo inizierà a caramellare.

Sistemiamo ora i fichi nei vasetti, aggiungiamo un pezzetto di cannella e di anice stellato per ogni vasetto e chiudiamo bene con il coperchio.

Se riteniamo di non consumarli subito, poniamo i vasetti in una capiente pentola, copriamoli d’acqua fino a che il tappo del vasetto ne sia sommerso per almeno 5 cm e facciamo bollire a fuoco medio per 50 minuti. Lasciamo i vasetti nell’acqua fino a completo raffreddamento.

Si conservano così per tre mesi.    

 

 

     

 

Tags: