DSCN2038DSCN2041DSCN2044

Ricetta del Ciambellone soffice realizzata con il mitico Fornetto Versilia o, come chiamiamo noi questa pentola meravigliosa: Petronilla.

Petronilla in realtà è un altro tipo di pentola/fornetto, ma la nostra … con le sue forme morbide e tonde, la sua presenza di decenni nelle nostre cucine … sembra quasi una di famiglia e così le abbiamo attribuito un nome. Che, secondo me, le sta pure bene.

Sono molte le ricette che si possono realizzare con il Fornetto Versilia / Petronilla, sia dolci che salate.

Questa del ciambellone è una tra le più usate in quanto ci dà il modo di preparare un dolce semplice, soffice adatto sia alla colazione che a merenda o, volendo, a fine pasto “pucciato” in un goccio di vino bianco frizzante (non necessariamente dolce … anzi).

Ecco gli ingredienti:

400 gr di farina bianca

350 gr di zucchero

6 uova

150 ml di latte 

100 ml di olio di oliva dal gusto molto delicato o fruttato (ligure o del Garda), altrimenti olio di semi di

        girasole o mais

1 bustina di lievito vanigliato

essenza di vaniglia (un cucchiaio di essenza o una bustina di vanillina)

burro e pangrattato per rivestire l’interno della pentola

zucchero in granella o zucchero a velo per la decorazione superficiale.

Iniziamo imburrando accuratamente i bordi interni (compreso quello centrale) aiutandoci con burro morbido e un pennello. Imburriamo anche la parte interna del coperchio.

Utilizzando pane grattugiato finissimo, rivestiamo tutto l’interno della pentola (curando di rivestire di pane anche il bordo centrale), escluso il coperchio.

Ora iniziamo montando a neve ben ferma gli albumi, poi riponiamoli in frigorifero.

Sbattiamo a lungo, magari con l’aiuto di fruste elettriche, i tuorli con lo zucchero. Dovremo ottenere un composto chiarissimo e gonfio.

Uniamo l’olio e il latte, mescoliamo per incorporarli bene. Profumiamo con l’essenza di vaniglia.

Uniamo, poco alla volta, la farina dove avremo mescolato il lievito, facendola scendere da un setaccio.

Mescoliamo con cura ed infine aggiungiamo gli albumi montati a neve unendoli poco a poco e con delicatezza. Mescoliamo alzando sempre bene il cucchiaio verso l’alto in modo da incorporare aria.

Posiamo lo spargi fiamma (di cui è dotato il Fornetto) su un fuoco del gas e accendiamo in modo da scaldarlo.

Versiamo il composto nella tortiera, a piacere cospargiamolo di zucchero in granella, copriamo con il coperchio e poniamola sul suo spargi fiamma che sarà già caldo.

Cuociamo a fuoco medio/alto per 5 minuti, poi abbassiamo la fiamma ponendola a livello medio e proseguiamo la cottura per almeno 45/50 minuti.

Facciamo attenzione: se dovessimo percepire il profumo di “troppo cotto” , anticamera di una bruciacchiatura, abbassiamo la fiamma un poco.

Con questa cottura otterremo un dolce soffice all’interno ma con una meravigliosa profumata crosticina all’esterno. 

Una volta pronto, per verificarne la cottura, possiamo inserire attraverso i fori del coperchio, un lungo spiedino in legno e farlo penetrare nella torta. Se lo spiedino uscirà asciutto siamo sicuri : la torta è cotta.

Lasciamola riposare 10 minuti nella tortiera e poi con delicatezza sformiamola. Posiamola su una gratella a raffreddare e poi possiamo servirla cosparsa di abbondane zucchero a velo.