Mi ha telefonato la mia amica Lucia e mi ha detto : ” Cara Dona, sappiamo bene che non ti piacciono i dolci e non ami cucinarli ma …. non potresti fare una piccola eccezione e darci qualche idea nuova ? Poi … non sei obbligata a mangiarli … per quello ti aiutiamo noi !!!”

 

Lucia ha ragione : mi conosce bene e sa che non amo i dolci e quindi “mi scordo” proprio di cucinarli. Mio marito e mio figlio, anche loro poco appassionati di torte & c. sopportano questa mia mancanza, salvo ogni tanto avanzare qualche richiesta precisa e allora … cerco di accontentarli.

 

Ho provato questa torta ricchissima di cioccolato che, a dispetto del nome, è molto semplice da preparare. Ho solo apportato una piccola variante alla tradizionale cheesecake aggiungendo una marmellata (quella con i pezzettini di buccia) un poco amara, in modo da contrastare un poco la dolcezza del cioccolato.

 

E’ una torta molto ricca e probabilmente non è indicata alla fine di un pasto importante. Merita, a mio avviso, di essere protagonista assoluta, accompagnata, al massimo , da un tè caldo, un bicchiere di vino passito o … un goccio di profumato rum.

 

Questi sono gli ingredienti che ci occorrono :

  • 180 gr di frollini al cioccolato
  • 80 gr di burro
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 250 gr di formaggio bianco spalmabile
  • 500 gr di ricotta vaccina
  • 3 uova intere
  • 2 bustine di vanillina
  • 150 gr di zucchero
  • un vasetto di marmellata di arance amare, del tipo che contiene anche le scorzette

per decorare :

  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di cioccolato bianco

Fondiamo a fuoco dolcissimo il burro, tritiamo finemente con l’aiuto di un mixer, i frollini. Amalgamiamo il burro fuso alla polvere di biscotti e rivestiamo il fondo di una tortiera, preferibilmente a cerniera, premendo bene con le mani per livellare i biscotti. Poniamo la tortiera in freezer per circa trenta minuti.

Nel frattempo facciamo fondere il cioccolato fondente a bagnomaria ( o nel microonde ).

In una capace ciotola o nel bicchiere del mixer inseriamo : la ricotta, il formaggio spalmabile, lo zucchero, le uova e la vaniglia, mescolando ad ogni nuovo ingrediente inserito per amalgamarlo bene ai precedenti, infine uniamo il cioccolato fuso lasciato appena intiepidire.

Otterremo una crema densa e liscia.

Versiamola sulla base di biscotti estratta dal freezer.

Poniamo in forno caldo a 180 gradi  per circa trenta minuti. Trascorso questo tempo proseguiamo ancora la cottura per circa trenta minuti abbassando però il calore del forno a 160/150 gradi. Seguiamo in questa fase la torta : se la superficie dovesse scurire troppo, copriamola con un foglio di carta di alluminio.

Ultimata la cottura, lasciamo riposare il dolce nel forno con lo sportello aperto fino a quando non si sarà raffreddato.

Una volta che la torta sarà fredda, spalmiamo la superficie (lasciando libero il bordo esterno) di abbondante marmellata di arance amare.

Poniamo poi in frigorifero a riposare per alcune ore (meglio tutta la notte).

Facciamo ora fondere il cioccolato fondente ed il cioccolato bianco separatamente.

Poniamo il cioccolato fondente fuso in una tasca (possiamo prepararla anche con un cono di carta forno) e decoriamo la superficie della cheesecake con un motivo a spirale che parte dall’esterno e raggiunge il centro della torta.

Facciamo lo stesso con il cioccolato bianco seguendo il percorso inverso e riempiendo lo spazio lasciato dal cioccolato fondente.

Con uno spiedino di legno o uno stuzzicadente tracciamo una linea , partendo dal centro della torta rigando le due spirali di cioccolato. Ripercorriamo lo stesso percorso al contrario : cioè dall’esterno della torta verso l’interno fino ad avere decorato tutta la superficie del dolce.

Facciamo riposare in frigorifero fino al momento di servire pregustando i complimenti che arriveranno.

 

Consiglio : per evitare che il dolce si attacchi alla tortiera, anche se è antiaderente, io rivesto il fondo dello stampo con carta forno. Poi taglio due strisce di carta forno alte come il bordo della tortiera, spalmo uno strato sottolissimo di burro sempre sui bordi e vi appiccico la carta che non farà pieghe e non si muoverà quando vi verseremo l’impasto . Al momento di sformare il dolce sarà sufficiente trasferirlo con una paletta sul piatto da portata (la carta resterà sul fondo dello stampo) e staccare delicatamente le strisce di carta dai bordi.