DSCN0335DSCN0336Antipasto delizioso ma anche scenografico e, niente affatto difficile.

Occorre solo un poco di manualità nella realizzazione delle cialdine al Parmigiano Reggiano che andiamo subito a vedere :

per relizzare 4 cestini utilizzeremo 150 gr circa di Parmigiano Reggiano grattugiato finemente e una padellina antiaderente.

Scaldiamo bene la padellina sul fornello, versiamo una/due cucchiaiate di formaggio al centro della padellina e, rapidamente con il dorso del cucchiaio e con un movimento circolare allarghiamo il  formaggio verso l’esterno per ottenere una cialda , più o meno tonda.

Appena i bordi esterni inizieranno a dorarsi spegniamo il fuoco e con una spatolina stacchiamoli delicatamente dalla padella. Vedrete che nel frattempo il formaggio continuerà a fondere. Una volta staccati i i bordi, infiliamo la spatolina sotto la cialda e delicatamente togliamola dalla padella : appoggiamola sopra una ciotolina rovesciata e, ancora calda, aiutandoci con un canovaccio pulito (perchè altrimenti ci bruciamo le mani) facciamo aderire la cialdina alla ciotola in modo che ne prenda la forma. Attendiamo un minuto premendo con il canovaccio e poi passiamo alla seconda cialdina.

Ripuliamo la padella da eventuali bricioline di formaggio rimaste perchè, bruciando, potrebbero trasmettere uno sgradevole odore a tutta la preparazione.

Credetemi : è più difficile da spiegare che da fare.

Possiamo realizzare piccole cialdine per realizzare i cestini della foto, o cialde più grandi, e allora la nostra forma sarà una ciotola rovesciata o addirittua un piatto, ed utilizzarle come contenitore per un risotto …

Per una maggiore facilità nello staccare la cialda dalla ciotola, potreste preventivamente ungerla di olio di semi di mais o girasole, ma non è indispensabile .

 

Passiamo ora al contenuto del cestino :

200 gr di farina di mais del tipo precotto

2 funghi porcini (io ho usato funghi freschi surgelati dopo la raccolta della scorsa estate, ma possiamo usare anche al

tri tipi di funghi “rinforzati” con una manciatina di porcini secchi)

uno spicchio d’aglio

prezzemolo tritato

una noce di burro

olio evo

1 confezione di passata di pomodoro

sale

pepe nero

 

Scaldiamo circa 750 ml di acqua, saliamola, e appena prima che raggiunga il bollore versiamo a pioggia la farina.

Mescoliamo con una frusta , uniamo una noce di burro e  cuociamo per il tempo previsto dalla confezione della polenta.

Intanto tritiamo finemente l’aglio e facciamolo rosolare in una casseruolina dove avremo fatto scaldare l’olio.

Uniamo i funghi pen puliti e tagliati a tocchetti, lasciamo insaporire ed aggiungiamo la passata di pomodoro.

Facciamo cuocere per circa 20 minuti, saliamo, profumiamo con una macinata di pepe fresco e una spolverata di prezzemolo ben tritato.

Componiamo i nostri cestini versando sul fondo una cucchiaiata di polenta morbida e copriamo con una generosa quantità di sugo di funghi.

Serviamo in piattini individuali ….. il calore della polenta renderà morbidi i cestini di Parmigiano che inzieranno a cedere il sapore di formaggio alla polenta e, volendo, si potranno anche mangiare … cosa che fanno tutti …. regolarmente.