DSCN0294Dolci soffici e fragranti , ottimi al naturale o farciti con crema , marmellata o crema di cioccolato, solo a vederli fanno festa.

Per prepararli ci occorrono :

  • 250   gr di farina 00
  • 250 gr di farina di grano tenero tipo zero o manitoba
  • 80 gr di zucchero
  • 80 gr di burro a temperatura ambiente
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco
  • 1 bustina di vanillina
  • 125 gr di latte appena tiepido
  • un limone
  • olio per friggere
  • zucchero a velo
  • un pizzico di sale

 

In una ciotola mescoliamo le due farine ed apriamo al centro un piccolo cratere, uniamo lo zucchero semolato, la vanillina, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di mezzo limone.

Mescoliamo per amargamare gli ingredienti.

Sbricioliamo il cubetto di lievito ed uniamolo alla farina, il burro morbido e, a filo, il latte appena tiepido  (non appena tolto dal frigorifero)alternato ad altrettanta quantità di acqua tiepida.

Mescoliamo bene l’impasto fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido. Poniamolo in una terrina, copriamo con un foglio di pellicola per alimenti e lasciamo riposare per circa 2 ore in luogo tiepido.

Riprendiamo la pasta e stendiamola sulla spianatoia infarinata ad una altezza di circa mezzo cm.

Con un coppapasta o un bicchiere dai bordi un poco infarinati, ritagliamo dei dischetti dal diametro di circa 6/7 cm , o anche un poco più grandi, se preferiamo.

Copriamo ancora i dischetti con la pellicola e lasciamoli lievitare per circa 45 minuti.

Scaldiamo abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti ed immergiamo i dischetti, pochi alla volta, finchè saranno dorati da un lato.

Con una paletta giriamoli a dorare sull’altro lato e poi scoliamoli su carta da cucina.

Ora, le scuole di pensiero sono due :

  • chi li vuole ancora caldi rotolati nello zucchero semolato, ma in questo caso andrebbero mangiati così, al naturale
  • chi li vuole lasciati intiepidire e spolverizzati di impalpabile zucchero a velo vanigliato, e qui potranno essere farciti a nostro gusto.