DSCN3719DSCN3709

Devo ringraziare per questa bella ricetta la mia carissima amica Simonetta, donna dal gusto veramente raffinato … non solo in cucina.

Provate questi bocconcini e mi darete ragione.

Il formaggio si scioglie delicatamente e il suo gusto viene esaltato dalla copertura croccante dei pistacchi (o nocciole … ) infine, a sorpresa, la freschezza del chicco d’uva pulisce le nostre papille gustative che, felici, ringraziano per questa felice esperienza.

Proviamo a fare felici le nostre papille ?

Allora :

- uva possibilmente senza semi. Non è una pretenziosità inutile … alla fine il piccolo seme un poco disturba il gusto finale; se non troviamo uva senza semi scegliamo uva dai chicchi piuttosto grandi, tagliamoli a metà e togliamo il seme, possiamo ricomporre le due metà e procedere a realizzare i bocconcini;

- ricotta, gorgonzola, Parmigiano Reggiano grattugiato;

- per la copertura : pistacchi tritati, nocciole tritate, semi di sesamo leggermente tostati … o quello che vi suggerisce la vostra fantasia ;

Tutto qui.

La scelta dei formaggi è personale, si possono usare anche altri formaggi spalmabili … secondo il proprio gusto.

In una ciotola prepariamo il formaggio usando le seguenti proporzioni : ogni due cucchiai di ricotta, un cucchiaio di gorgonzola e un cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Mescoliamo il composto con cura e poniamolo in frigorifero per circa un’ora. Il passaggio in frigorifero è importante perché fa rassodare il composto favorendo così l’operazione di “rivestimento” dei chicchi d’uva.

Intanto laviamo e asciughiamo i chicchi d’uva, predisponiamo i pistacchi tritati (o ciò che abbiamo previsto di usare) in piccoli piatti. Togliamo il composto di formaggio dal frigorifero, preleviamo un cucchiaino di composto e versiamolo sulla mano appiattendolo leggermente. Posiamo sul formaggio un chicco d’uva e con i palmi delle mani ricopriamolo di formaggio. Può essere utile ungere leggermente le mani con olio di semi di girasole (insapore).

Via via che i bocconcini sono pronti posiamoli nei piattini dei semi tritati.

Infine ricopriamoli ben bene e serviamoli. Non lasciamoli attendere troppo, nemmeno in frigorifero, perché l’umidità del formaggio potrebbe ammorbidire la copertura croccante.

Serviamoli su un piatto coperto di foglie d’uva, oppure infilati in spiedini … o come preferite !

Sono un ottimo antipasto o un delicato sostituto del tradizionale piatto di formaggi servito a fine cena.

Fatemi sapere !

Un abbraccio a tutti !